7.000 morti l’anno solo per le infezioni nosocomiali!

Con il termine infezione nosocomiale si indicano quelle infezioni batteriche che si contraggono solo presso gli ospedali ed in particolar modo nelle terapie intensive. Purtroppo sono letali perchè non esistono attualmente antibiotici che siano in grado di contrastarle efficacemente! L’aspetto ancora più triste è quello rappresentato dalla circostanza che, quasi sempre, per i medici nominati dai Giudici a decidere le controversie civili oramai la contrazione di queste infezione è diventata una  normalità tale da non comportare l’addebito di alcuna responsabilità neanche per le strutture. Mi spiego meglio, in una causa che abbiamo patrocinato recentemente, che andrà a sentenza il prossimo mese di Febbraio, un CTU (medico nominato dal Giudice) ha avuto il barbaro coraggio di sostenere che se una persona si ricovera presso una struttura e contrae SETTE infezioni nosocomiali e muore a causa delle suddette infezioni non c’è responsabilità nè dei medici , nè della struttura, perchè il paziente, ricoverato presso il reparto di terapia intensiva, era immunodepresso e quindi questo status avrebbe facilitato la contrazione delle infezioni in parola. Lo sconcerto che ci ha lasciato questa consulenza su questo particolare caso di malasanità è difficile da spiegare, infatti, al suddetto Dottore qualcuno dovrebbe spiegare un paio di cose:
A) se una persona viene ricoverata in terapia intensiva il motivo è rappresentato dalla circostanza che ha bisogno di cure migliori e più specialistiche ed è ovvio che sia immunodepresso, perchè altrimenti sarebbe ricoverato in un reparto normale e quindi dovrebbe essere curato meglio e non certamente beccarsi SETTE infezioni;
B) la contrazione di infezioni nosocomiali è l’esempio principe di responsabilità che si contesta nelle cause civili,  per l’accertamento delle quali non ci sarebbe bisogno nemmeno che il Giudice nomini il medico, perchè se in cartella (atto pubblico fino a querela di falso ) è riportata dai sanitari (e quindi accertata) la contrazione di una infezione nosocomiale, che prima del ricovero, ovviamente, il paziente non poteva contrarre, visto che si contraggono solo negli ospedali, ci troviamo di fronte ad un esempio scolastico di responsabilità documentale;
C) i batteri che sono causa di infezioni nosocomiali crescono e si sviluppano per scarsa igiene delle sale operatorie , degli strumenti usati per la cura dei paziente e per la scarsa igiene delle mani degli operatori sanitari, quindi è assolutamente FALSO che non sono evitabili, perchè altrimenti qualcuno ci dovrebbe spiegare come mai in tantissimi ospedali non sanno neanche che cosa siano le infezioni nosocomiali.

E VALGA IL VERO !        

Pres. Alessandro Milo